top of page

E' compreso

  • Servizio Guida con Accompagnatore Media Montagna e Guida Geologica

  • Polizza infortuni

  • Guida ai musei di scienze

Non è compreso

  • Servizio di trasporto. Trasporto condiviso auto propria facoltativo

  • Pasti in Rifugio/Ristoranti

  • Entrate Musei o Parchi

  • Noleggio attrezzature extra

  • Impianti di risalita

SERVIZI

mar 03 ott

|

SCIENZE Scuola I°-II°, Sett-Giu

MUSEO NATURA E UOMO Padova

La visita condotta dal Geologo dura 3 ore, dalle 9.30 alle 12.30. Lunedì chiuso

La registrazione è stata chiusa
Scopri gli altri eventi
MUSEO NATURA E UOMO Padova
MUSEO NATURA E UOMO Padova

Orario, Luogo

03 ott 2023, 08:00 – 02 giu 2024, 13:00

SCIENZE Scuola I°-II°, Sett-Giu, Corso Giuseppe Garibaldi, 39, 35121 Padova PD, Italia

Info sull'evento

  1. L'origine del Sistema Solare: l’inizio del percorso museale è l’inizio del Sistema Solare: la sua formazione e la formazione del nostro pianeta sono testimoniate da una ricca collezione di meteoriti, messaggeri dallo spazio che ci raccontano i primordi del nostro universo. Tra esse, un frammento della celeberrima Murchinson, una delle meteoriti più famose e studiate.Approfondimento teorie da Copernico a Newton, teoria della Nebulosa, le meteoriti,
  2. La deriva dei continenti: Dallo spazio si passa alla Terra, con un incredibile viaggio immersivo fino al suo nucleo, e ritorno, per comprendere come il nostro pianeta sia un sistema dinamico, in continua trasformazione e mutamento. Questi cambiamenti spesso sono molto lenti, ma altre volte avvengono in modo violento e improvviso.Approfondimento contributo della sismologia e densità, la stratificazione chimica e la struttura interna della Terra.
  3. Evoluzione terrestre: Il risultato della continua evoluzione del nostro pianeta è visibile nel grande plastico con videomapping delle Alpi, generate dalla collisione tra le placche litosferiche Africana e Euroasiatica.Approfondimento evoluzione teorica, il paleomagnetismo, espansione fondo marino, le dorsali oceaniche e rift continentali, faglie, zone di subduzione, il meccanismo della tettonica a placche. orogenesi alpina e Dolomiti
  4. I minerali: Oltre a spiegare i processi che danno luogo alla formazione e trasformazione dei diversi tipi di rocce, l’esposizione lascia spazio alla bellezza pura dei minerali, tra cui spicca un’incredibile acquamarina. I reperti e diverse postazioni multimediali e interattive, permettono di capire come si formano i cristalli e come si studiano, che caratteristiche hanno, come e perché si collezionano. Una postazione interattiva particolarmente spettacolare riguarda i minerali fluorescenti e fosforescenti, che cambiano colore davanti agli occhi dei visitatoriApprofondimento chimica dei cristalli, classificazione e gruppi.
  5. Uomo e natura: Al Museo della Natura e dell’Uomo si indaga il rapporto tra la nostra specie e il mondo che ci circonda. Fin da tempi antichissimi minerali e rocce hanno rappresentato per Homo sapiens una risorsa fondamentale. I marmi policromi della collezione Lazzarini raccontano il secolare rapporto tra geologia, architettura e arte. I pigmenti di origine minerale creano uno strabiliante caleidoscopio di colori in cui immergersi.Approfondimento le pietre commerciali, da taglio e industriali, le pietre nelle città, i pigmenti minerali e loro uso nella storia
  6. Origine della vita: La struttura a doppia elica del DNA, una molecola non vivente alla base della vita, collega idealmente la sezione della mineralogia con la successiva di Paleontologia e Geologia. Sono proprio degli studi cristallografici a permettere di intuire la struttura a doppia elica.Approfondimento le teorie e i primi ritrovamenti, alghe e le stromatoliti
  7. I fossili: Le tracce che ci permettono di ricostruire la storia della vita sulla Terra sono i fossili. Cosa sono? Come si formano? Che informazioni contengono?I magnifici reperti esposti e le installazioni multimediali rispondono a queste domande, conducendo i visitatori in vero e proprio viaggio nel tempo.Approfondimento i prcessi chimico fisici della fossilizzazione, paleoecologia e teorie evoluzionistiche, la classificazione invertebrati
  8. Evoluzione della biodiversità: Dal Tempo Geologico si passa al tempo Tempo dell’Uomo, l’Antropocene: i visitatori si trovano immersi nel paesaggio africano che ha visto la nostra origine come specie. Da quelle terre assolate gli umani sono usciti a più riprese, espandendosi in Eurasia a partire da 120mila anni fa.Approfondimento Antropocene e ominidi
  9. Un mondo in pericolo:  Gli esseri viventi che popolano la Terra sono tutti collegati fra loro, come racconta l’ albero della vita, una grande installazione multimediale che apre il viaggio nel mondo degli animali. Le esposizioni zoologiche permettono di percepire la stupefacente biodiversità che ci circonda, un tesoro inestimabile che, oggi, è in pericolo a causa nostra. Questo viaggio è suddiviso in due mondi: le acque e la terra.Approfondimento il clima e i cambiamenti climatici
  10. Culture diverse:  Le splendide collezioni etnografiche illustrano come, attraverso la cultura, popoli diversi si siano adattati all’ambiente circostante. La chiave per leggere l’intera sezione sta nel vedere l’evoluzione bioculturale che ha caratterizzato la nostra specie. Il percorso racconta i popolamenti di Homo sapiens nei diversi continenti: gli oggetti, i popoli e le culture che li hanno prodotti. Si compie un viaggio nello spazio e nel tempo, durante il quale, in ciascuna sala, un colore differente nelle vetrine sottolinea lo spostamento geografico che il visitatore compie. Approfondimento i tratti distintivi e geografici dei popoli
  11. Sala delle Palme: In questa sala sono esposti, mantenendo l’accattivante allestimento originale, fossili di specie vegetali. Alle pareti grandi lastre di palme e altre piante provenienti da siti veneti, nelle vetrine centrali altri reperti di paleobotanica. Completano l’allestimento un video sulla storia evolutiva delle piante, uno sulla Teoria dell’Evoluzione di Darwin, e un altro che, insieme all’audio diffuso nella sala, amplifica l’emozione della visita presentando in modo artistico i fossili esposti: Approfondimento evoluzione delle piante ed ecosistemi
  12. Gli affreschi di Palazzo Cavalli: Palazzo Cavalli viene eretto nella metà del ’500 e l’equilibrata distribuzione degli ambienti attorno al “portego” centrale testimonia questa origine rinascimentale. L’imponente e sontuoso ciclo di affreschi che ne decora le sale fu invece eseguito nella seconda metà del ’600 e rispecchia il gusto barocco per la meraviglia, con sofisticati giochi illusionistici. Il visitatore più curioso e attento, passeggiando per le sale storiche del Museo, può apprezzare della bellezza degli affreschi, scoprendone le narrazioni, le simbologie e i dettagli nascosti, e al tempo stesso coglierne il dialogo con gli straordinari reperti esposti, vivendo un’esperienza davvero unica.

Programma


  • 5.787 ore

    Visita guidata MNU

    Orario di visita:: 9.30-12.30

Biglietti

  • MNU

    Visita guidata 9.30-12.30 - Museo della natura e dell' uomo

    10,00 €

Totale

0,00 €

Condividi questo evento

Logo_Ana_edited.png
STEMMA FICK_edited.png
logo_edited_edited.jpg
Logo 500x500 px (3)_edited.png
bottom of page