top of page

E' compreso

  • Servizio Guida con Accompagnatore Media Montagna e Guida Geologica

  • Polizza infortuni

  • Guida ai musei di scienze

Non è compreso

  • Servizio di trasporto. Trasporto condiviso auto propria facoltativo

  • Pasti in Rifugio/Ristoranti

  • Entrate Musei o Parchi

  • Noleggio attrezzature extra

  • Impianti di risalita

SERVIZI

sab 13 apr

|

E 550 m. Medio

ALTOPIANO ASIAGO C.T.A. Gen. Fabbri

La visita all'Ortigara oggi è impressionante e commovente. I luoghi molto impervi, le distese di brulle pietraie, le balze rocciose completamente martoriate da scavi, trincee, grotte, esplosioni, ci ricordano il martirio di migliaia di giovanissimi ragazzi, di ambo le parti

ALTOPIANO ASIAGO C.T.A. Gen. Fabbri
ALTOPIANO ASIAGO C.T.A. Gen. Fabbri

Orario, Luogo

13 apr 2024, 07:00

E 550 m. Medio, Ore 7.00 Baita Alpina Limena-Ore 9.00 Monte Ortigara, Asiago VI

Info sull'evento

PERCHE' PARTECIPARE Probabilmente ci si è recati sull' Ortigara più di una volta, in occasione delle commemorazioni celebrative, ma forse in pochi conoscono l' enorme significato della resistenza sul fronte Trentino centrato nel cuneo dell' altipiano 7 Comuni.  Con un passaggio a Cima Caldiera verso ovest, si percorre il campo di battaglia risalendo il Vallon Agnella. In questo terreno carsico, si sono svolte le più importanti e sanguinose battaglie della Grande Guerra. La storia che vi racconteremo sarà definitiva, chiarificatrice, assoluta, consolidata dai tanti episodi umani da rimanere fissa nella memoria, un motivo per dire, " ora posso anche non tornare  perchè saprò raccontare questa guerra". Un aspetto importantissimo di questo territorio è il terreno carsico, privo di acqua e sorgenti, freddissimo d'inverno, figlio della struttura geologica dell' altipiano e Prealpi Vicentine. 

ITINERARIO Tappa colazione ad Asiago allo storico Gourmet Casagrande per comprare il pane o panini. Raggiunto in auto il piazzale Lozze da Gallio (19 km. strada parzialmente sterrata), l'escursione inizia per il sentiero Cai 841, sulla destra del piazzale, e si risale per una stradina, a tratti con ripidi tornanti, il costone di cima Campanella. Si prosegue ora più tranquillamente per la stradina ad un primo bivio, verso sinistra si può scavalcare il filo di cresta e dirigere direttamente verso l'Ortigara o ritornare verso la chiesetta del Lozze ed il rifugio Cecchin. Proseguire, invece, verso destra contornando tutto il versante est (verso porta Molina e i Castelloni di San Marco) tutta la cima della Caldiera. Con alcuni tornanti si perviene al caratteristico intaglio di cresta, fortemente inciso da opere belliche, grotte e trincee. Seguendo la ripida cresta si può raggiungere in breve tempo la cima della Caldiera (m.2.124). Scendere l'ampio vallone roccioso ad ovest della cima fino alla depressione di Pozzo della Scala e dell'Osservatorio, caratterizzato da numerosissime opere di scavo, ricoveri e trincee. Senza raggiungere il Baito Ortigara, direttamente verso ovest per tracce di passaggio e segni sbiaditi, si scende al profondo vallone ai piedi del versante est dell'Ortigara e subito si guadagna l'evidente sentiero che conduce al passo dell'Agnella, all'estremità nord della piattaforma dell'Ortigara. Segue un tratto roccioso ripidissimo, agevolato da scalini in pietra e da un corrimano di corda d'acciaio, da una breve galleria elicoidale ("nido d'aquila per mitragliatrici austriache"), per guadagnare la spalla a nord dell'Ortigara dove si trova il Cippo Austriaco. Si risalgono brevemente le devastate bancate rocciose per raggiungere la piattaforma della Cima Ortigara, dove si trova il Cippo Italiano "per non dimenticare" il sacrificio di 50.000 giovani soldati, posato nel 1920. Il risalto roccioso quota 2.106 (l'Ortigara non è una vera cima, ma una spalla della dorsale di Cima Dodici, prima della battaglia non aveva nemmeno un nome, assunto poi dal vallone e dal baito sottostante per via delle ortiche del magro pascolo) è ancor oggi un luogo estremamente desolante. Scendere verso il sottostante vallone attraversando ancora numerose trincee. Raggiunto il baitello Ortigara (precario ricovero in caso di emergenza), si segue l'evidente sentierone 'Tricolore' che, attraversando sassi fortemente erosi e distese di mughi, conduce a Cima Lozze, con la Madonnina a vegliare i campi di battaglia, la chiesetta ed il rifugio Cecchin, aperto in stagione dagli alpini. Le due tappe finali sono al Sacrario e al Museo Grande Guerra. La cena ha due opzioni tipiche dell' altipiano, una nella zona Asiago e l'altra a Kaberlaba. (opzione baita alpina)

I PROTAGONISTI DEL NOSTRO RACCONTO E DEL GUSTO

IN GUERRA (10-26-Giu 1917)

  • Gen. Fabbri
  • 52^ Div. Gen. Degna: Colonna "Cornaro" e " Di Giorgio"
  • 6^ Div. Gen. Mecenseffy

IN NATURA

  • I Calcari Grigi e il Rosso Ammonitico.....
  • Lepre Bianca, Lupo, Prispolone, Colubro di Eusculapio...

 IN CUCINA

  • Colazione: In pieno centro, un indirizzo che dal 1908 è sinonimo di bontà di produzione propria e di grande qualità. Per la prima colazione fragranti brioche, danesi alla crema pasticciera, triangoli alla crema di nocciole e altre delizie. Ogni giorno si sfornano pani con vari tipi di farine, pizze, focacce, da degustare in loco (anche farciti con salumi e formaggi a scelta) o da asporto. Il versante dolce vede presenti torte e crostate a trancio, biscotteria, ottimi gelati artigianali in molti gusti insoliti (vedi ricotta, miele e noci). 
  • Antipasti: Fonduta all’Asiago con polentina croccante e crema di porcini
  • Primi: Gnocchi di patata di Rotzo con formaggio di malga e speck, Canederli allo speck in consommè di anatra alle erbe, "Grappolo d’uva" (gnocchi di ricotta su letto di salsa di zucca e amaretto),Zuppetta alle erbette selvatiche “Kraut”
  • Secondi: Lumache (chiocciole) all'Asiaghese filiera Veneta, Cotechino di contrada San Domenico con polenta di Maranello con broccolo fiolaro di Creazzo e funghi porcini dell’Altopiano (in stagione), Piccione al forno con pera caramellata al vino rosso e cestino di patate, Costata di sorana con filetto
  • Dessert: Gnocco Cimbro: gnocco di patate ripieno di mela cotogna su letto di crema di mele

Condividi questo evento

Logo_Ana_edited.png
STEMMA FICK_edited.png
logo_edited_edited.jpg
Logo 500x500 px (3)_edited.png
bottom of page